Tablet 3D, avranno sensori e visori virtuali

tablet_3dGoogle e Samsung sono già al lavoro per dotare i futuri Tablet 3D della prossima generazione di visori virtuali e sensori adatti alle nuove prestazioni richieste.

Ecco la nuova sfida che coinvolge due delle più grandi aziende tecnologiche della modernità, vogliose di sfondare i limiti degli utilizzi dei dispositivi mobile.

Google sta progettando un Tablet 3D da 7” con una tecnologia innovativa capace di catturare immagini tridimensionali di ambienti chiusi ed oggetti singoli.

La prima produzione limitata dei nuovi dispositivi potrebbe partire a breve, con la realizzazione di 4.000 Tablet 3D capaci di gestire la visione a tre dimensioni.

I prototipi sarebbero destinati ad un gruppo ristretto di sviluppatori,  persone in grado di studiarne le soluzioni migliori per rendere “consumabile” dal grand pubblico questa tecnologia avanzata.

Grazie ad applicazioni ed altre funzioni intelligenti, i nuovi dispositivi troveranno fruitori in diversi campi: dal sostegno per i non vedenti, al supporto per macchine robotizzate, ma anche come complemento per le interfacce gesture utilizzate nei videogiochi.

A differenza di altri colossi tecnologici, Google sta creando gadget capaci di aumentare la realtà in cui viviamo: basti pensare agli occhiali proposti recentemente capaci di fornire informazioni utili ed in tempo reale.

Sulla stessa onda, anche Samsung sta sviluppando un paio di occhiali capaci di aumentare la realtà: probabilmente questi gadget wereable potranno sfruttare la connessione wi-fi per collaborare con smartphone e tablet.

Vedremo queste sfide tecnologiche dove ci porteranno.