Intel: risultati migliori del previsto

mercato intel

mercato intelIntel chiude il secondo trimestre 2015 con risultati superiori a quelli previsti dagli analisti finanziari.

Intel ha reso pubblici i risultati finanziari del secondo trimestre 215, mostrano risultati positivi superiori a quelli attesi.

Questa risposta si inserisce in un mercato ancora soggetto a vendite e a domande che non raggiunge volumi elevati. Il fatturato trimestrale di Intel ha raggiunto i 13,2 miliardi di dollari, il 5% in meno rispetto ai  13,8 miliardi di dollari  del 2014.

Sia per quanto riguarda l’utile operativo che quello netto i dati sono in calo rispetto all’anno scorso ma in misura più limitata del previsto. Più specificatamente, l’utile operativo è stato pari a 2,9 miliardi di dollari e quello netto a 2,7 miliardi.

Il gruppo Client Computing ha risentito dell’andamento del mercato dei PC, con un calo di fatturato del 14% rispetto al 2014, come anche la divisione software e servicescon che ha visto una contrazione del 3%. Cresce invece la divisione Data Center (+10%) e Internet of Things (+4%).

Brian Krzanich, CEO dell’azienda, ha sottolineato come i risultati positivi di Intel siano legati alla strategia aziendale di generare profitti nelle diverse divisioni per bilanciare il calo delle vendite dei PC.

Nella seconda metà del 2015 è previsto uno nuovo slancio dovuto al debutto delle soluzioni Core della famiglia Skylake e del nuovo sistema operativo Windows 10. Per il terzo trimestre di quest’anno di si prevede quindi una stima di fatturato pari a 14,3 miliardi di dollari.