G DATA soluzioni business contro furto di dati e cybercrime

Le nuove soluzioni business G DATA (versione 13.2) proteggono la rete aziendale contro il furto di dati ed il cybercrime.

Secondo quanto riportato nel rapporto CLUSIT 2015 sulla sicurezza ICT in Italia, nel 2014 le aziende italiane hanno subito danni per 9 miliardi di euro a causa di attacchi informatici .

G DATA Software AG, fondata nel 1985, con sede a Bochum (Renania Settentrionale-Vestfalia Germania) è un’azienda che sviluppa, produce e commercializza prodotti dedicati alla sicurezza informatica e destinati sia ad aziende sia a privati.

G DATA 13.2 fa rientrare nella griglia di protezione aziendale anche i device mobili dotati di sistema operativo Android o iOS che in tal modo diventano, a tutti gli effetti, client di rete. In questo modo gli amministratori possono tenere visivamente sotto controllo smartphone e tablet Android e iOS come fossero computer basati su Windows e Linux. La console di gestione centralizzata consente di configurare profili di sicurezza in linea con le policy aziendali ed impostazioni di protezione contro il furto di dati.

USB Keyboard Guard, protegge le periferiche USB che, se manipolate, diventano strumenti in grado di compiere operazioni potenzialmente dannose per il sistema cui sono collegate (BadUSB).
Sono quattro i moduli G DATA versione 13.2: G DATA ANTIVIRUS BUSINESS, G DATA CLIENT SECURITY BUSINESS, G DATA ENDPOINT PROTECTION BUSINESS, G DATA MANAGED ENDPOINT SECURITY.

G DATA MANAGED ENDPOINT SECURITY, destinato ad aziende che non hanno un reparto IT, offre una piattaforma che consente al rivenditore IT di amministrare e di monitorare da remoto le rete del proprio cliente.

Il modulo supplementare G DATA MailSecurity invece protegge ogni server di posta elettronica analizzando le email (in e out) ed offrendo un potente antispam (gestito centralmente), mentre la piattaforma per il Patch Management permette agli amministratori di sistema di eliminare tempestivamente falle applicative note.