Apple si è comprata i modem Intel

Apple e Qualcomm forse hanno stabilito una tregua, ma non hanno fatto pace

Malgrado le sorprendenti dichiarazioni di pochi mesi fa, Apple non ha davvero deciso di tornare ad affidarsi completamente ai componenti di Qualcomm per il futuro dei suoi iPhone.

Fedele a un’idea di sviluppo sempre più centralizzato dei suoi chip, Apple ha ufficializzato l’intenzione di acquistare il business dei modem per smartphone di Intel per circa 1 miliardo di dollari, notizia anticipata da un rapporto apparso sul Wall Street Journal.

L’accordo prevede il trasferimento a Apple di 2.200 dipendenti Intel e di brevetti chiave di Intel che consentirebbero all’azienda di Cupertino di sviluppare tecnologie che stanno attualmente ottenendo in licenza da Qualcomm per i loro dispositivi mobili connessi alla rete cellulare.

I chip sviluppati dai brevetti Intel dovrebbero trovare spazio negli iPhone a partire dall’autunno 2020, permettendo a Apple di evitare completamente di dover integrare chip Qualcomm sui suoi device 5G… accordo o non accordo.