Iungo, software per la supply chain, ottiene un round di finanziamenti

IUNGO è un’azienda specializzata nell’ottimizzazione della Supply Chain Collaboration e nei processi aziendali correlati in ottica multicanale.

Nata da uno spin-off della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, IUNGO ha sviluppato una soluzione di posta elettronica brevettata (IUNGOmail) che automatizza l’intero processo di acquisto, consentendo a tutti i fornitori di rispondere ad ordini di acquisto, richieste d’offerta o qualsiasi altro processo senza inserire nuove tecnologie in azienda e facendo leva sul concetto dell’e-mail come unico strumento realmente efficace per interfacciarsi con i propri fornitori.

IUNGO, che ha chiuso un round di finanziamenti con GELLIFY, si inserisce in uno scenario in cui la gestione efficace della logistica è oggi un tema rilevante e determinante per la sopravvivenza e il successo di un’azienda.

Nell’era dell’Industry 4.0 il mercato globale è sempre più competitivo, incerto e complesso.

Per affrontarlo è necessario mirare all’eccellenza prevedendo flessibilità e velocità senza però trascurare costi e qualità.

Migliorare la visibilità e la comunicazione lungo tutta la catena del valore permette alle aziende di reagire e riorganizzarsi al meglio ogni giorno e la collaborazione con i propri fornitori è essenziale perché sono loro a disporre di molte informazioni critiche, se la collaborazione è efficace è possibile operare come un vero e proprio “Corpo unico”, molto più forte sui mercati internazionali.

Il network IUNGO conta oggi più di 70.000 fornitori italiani e internazionali già integrati.

“In un mercato dove la velocità di risposta ai propri clienti con un prodotto personalizzato è diventata l’elemento differenziante, riuscire a gestire la propria catena di fornitura in modo super-performante è un tema non più rimandabile” dichiara Andrea Tinti, CEO e Founder
di IUNGO Spa.

Si stimano inoltre 20.000 transazioni quotidiane scambiate sulla piattaforma, con una riduzione di oltre l’80% dei tempi di comunicazione tra cliente e fornitore rispetto alle modalità impiegate in precedenza.