Intel lancia oneAPI, un linguaggio di programmazione per unire IA e HPC

Supercomputing 2019, tenutosi a Denver, è stato l’occasione per lanciare molte nuove tecnologie su high performance computing (HPC) e intelligenza artificiale (IA).

Intel ha lanciato oneAPI, un modello di programmazione unificato e scalabile per trarre vantaggio dalla potenza di diverse architetture di computing nell’era della convergenza fra HPC e AI.

L’iniziativa oneAPI mira a diventare lo standard di programmazione per lo sviluppo di applicazioni ad alte performance attraverso architetture di elaborazione eterogenee, tra cui CPU, GPU, FPGA e altri acceleratori. Il lancio di oneAPI rappresenta milioni di ore di progettazione di Intel nello sviluppo di software e segna un’evoluzione rivoluzionaria dagli approcci di programmazione proprietari, una sfida ai modelli open source.

“I carichi di lavoro di HPC e AI richiedono architetture diverse, che vanno da CPU, GPU generiche e FPGA, a NNP di apprendimento profondo più specializzati, che Intel ha presentato all’inizio di questo mese”, ha affermato Raja Koduri, vicepresidente senior, capo architetto e direttore generale di architettura, grafica e software di Intel. “Semplificare la capacità dei nostri clienti di sfruttare la potenza di diversi ambienti di elaborazione è fondamentale e Intel si impegna ad adottare un approccio software-first che offra un’astrazione unificata e scalabile per architetture eterogenee”.

oneAPI: un approccio incentrato sullo sviluppatore al calcolo eterogeneo

L’iniziativa oneAPI che Intel ha lanciato oggi definirà la programmazione per un mondo sempre più ricco di intelligenza artificiale e architettura multi-architettura.

oneAPI offre agli sviluppatori un’esperienza di programmazione unificata e aperta sull’architettura di loro scelta senza compromettere le prestazioni ed eliminare la complessità di basi di codice separate, linguaggi di programmazione multipla e diversi strumenti e flussi di lavoro. oneAPI preserva gli investimenti software esistenti con il supporto per le lingue esistenti offrendo allo stesso tempo flessibilità agli sviluppatori per creare applicazioni versatili.

oneAPI include sia un’iniziativa del settore basata su specifiche aperte sia un prodotto beta Intel.

La specifica oneAPI include un linguaggio di programmazione diretto, potenti API e un’interfaccia hardware di basso livello. Il software beta oneAPI di Intel offre agli sviluppatori un portafoglio completo di strumenti per sviluppatori che includono compilatori, librerie e analizzatori, impacchettati in toolkit focalizzati sul dominio.

La versione beta iniziale di oneAPI si rivolge a processori scalabili Intel® Xeon®, processori Intel® Core ™ con grafica integrata e FPGA Intel®, con supporto hardware aggiuntivo da seguire nelle versioni future.

Gli sviluppatori possono scaricare gli strumenti oneAPI, testarli su Intel oneAPI DevCloud e ottenere ulteriori informazioni su oneAPI su software.intel.com/oneAPI.