Professione gamer, l’importanza del monitor PC in un settore in ascesa

Ora che è diventata una professione a tempo pieno, la carriera di un videogiocatore pro dipende anche dal suo hardware.

Monitor pcUn gamer professionista ha bisogno degli strumenti giusti, uno fra tutti un monitor pc che sia davvero all’altezza. L’esperto di giochi al computer oggi è un lavoro a tutti gli effetti, e tra non molto potrebbe essere inserito tra le discipline olimpiche come vero e proprio sport. Le apparecchiature che si usano durante una partita, dal monitor pc alla consolle dei comandi, sono diventati i ferri del mestiere di questo nuova realtà. Espressioni e termini come: lag, refresh rate e Adaptive Synce, descrivono ciò che deve avere un buon monitor pc concepito proprio per offrire la migliore esperienza di gioco possibile. Ecco altri requisiti essenziali:

Tempi di risposta rapidi. L’intervallo che un pixel impiega a cambiare colore può fare la differenza sul monitor pc. Gli impulsi elettronici e grafici si calcolano sempre tra acceso/spento o in questo caso white/black, quindi ogni pixel raggiunge la tonalità del bianco per poi tornare a spegnersi. Più veloce è questo passaggio, migliore sarà il response time. Di recente si sta diffondendo la tecnologia a retroilluminazione strobo, con risultati molto promettenti.

Accuratezza dei colori. In questo caso i due parametri di misura sono Gamma e Gamut. Il primo è il fattore di “correzione della gamma”, cioè del il rapporto tra segnale di ingresso e la luminanza emessa dallo schermo. Il secondo misura il volume di colore che il display è in grado di riprodurre in una determinata quantità di spazio. Più alti sono questi coefficienti, migliore risulterà il gioco.

Protezione della vista. Un videogiocatore accanito trascorre oltre 70 ore a settimana davanti ad un monitor pc, di conseguenza sono fondamentali sistemi di salvaguardia per gli occhi come : low blue light o eye saver, contatori di FPS, mirini ottici e flicker free.

Risoluzione cromatica. Ogni schermo ha una percentuale di errore nella riproduzione dei colori, questa è detta DeltaE. Più bassa è questa misura, meno percepibile sarà l’effetto di taglio dell’immagine, in gergo “image clipping”.

Per noi il miglior monitor da gaming 2019 è l’Acer Predator 4K.