Avrage B2B Publishing

Cerca

Cloud e Data Center

Le startup di “telemedicina” nel mondo post-pandemia

Le startup di "telemedicina" nel nuovo mondo post-pandemia

Si diffondono le startup di telemedicina negli USA. La pandemia da Covid-19 ha allargato i confini dell’assistenza sanitaria.

La telemedicina esiste in realtà da decine di anni. Per le persone che vivevano in aree rurali o senza un facile accesso diretto alle cure, chiedere un consulto al proprio medico per telefono era spesso l’unico approccio. La sua diffusione oggi è dovuta all’inglorioso anno 2020 e ai suoi strascichi pandemici.

Si dice che ci sono decadi in cui non succede niente, e poi ci sono settimane in cui accadono decenni, hanno detto i co-founder di StartUp Health Steven Krein e Unity Stoakes nel report di fine anno 2020 della compagnia. Questa dichiarazione non potrebbe essere più veritiera per la telemedicina. All’incirca 3.1 miliardi di dollari di finanziamenti sono confluiti nel settore nel 2020 – più o meno tre volte di quello del 2019. StartUp Health, fondo di tecnologia sanitaria, conta Alphabet, Sequoia e Andreessen Horowitz come alcuni dei suoi co-investitori. 

Si diffondono le startup di telemedicina negli USA. La pandemia da Covid-19 ha allargato i confini dell'assistenza sanitaria.Ora che le persone capiscono i vantaggi e le comodità di “consultare un dottore” da casa propria, l’assistenza sanitaria in USA è cambiata per sempre. È impossibile prevedere come le istituzioni sanitarie opereranno dopo la pandemia, ma con così tante persone ormai abituate alla telemedicina, le startup che forniscono servizi di assistenza virtuale continuano a nascere.

Lo stato dell’arte della telemedicina

I principali attori del settore ora guardano allo stato dell’assistenza sanitaria come “prima del Covid-19 e dopo il Covid-19“, ha detto Stoakes a Extra Crunch. “Nel mondo post-pandemia, si è verificata una trasformazione significativa“.

Uno studio del 2017 dell’American Journal of Accountable Care ha dimostrato che la telemedicina può essere molto utile per la gestione dell’assistenza sanitaria. “È stato dimostrato che l’uso della telemedicina consente una migliore gestione dell’assistenza a lungo termine e la soddisfazione del paziente; offre anche un nuovo mezzo per individuare le informazioni sanitarie e comunicare con i professionisti (ad esempio, tramite e-mail e chat interattive o videoconferenze), aumentando così la comodità per il paziente e riducendo la quantità di viaggio potenziale richiesta sia per il medico che per il paziente“, si legge nello studio.

Negli Stati Uniti, l’assistenza sanitaria è prima di tutto un business. La telemedicina ne è un ottimo esempio.

-

Scarica il Whitepaper di LifeRay

Whitepaper Liferay CTA
-

Potrebbero interessarti

Portatili aziendali

Comprare un nuovo laptop è un investimento importante per un’azienda o un professionista. Ecco la guida alle migliori marche di notebook per un acquisto...

App

L’appuntamento con le prossime Emoji è per iOS 14.2. “Certe volte non servono parole”. Bastano i gesti. Tuttavia, quando si è fisicamente lontani, anche...

News e approfondimenti

Con il nuovo Chrome 86 Google tenterà di impedire ai suoi utenti di digitare in caselle di testo rischiose sui siti HTTPS.

Hardware

La carenza di processori ha causato non pochi problemi in diversi settori del mercato globale. Il più colpito è il settore automobilistico.